Newsletter

Drivers of Change

Traffico, inquinamento acustico e dell’aria e malattie correlate fanno soffrire le nostre città. I primi responsabili? Le automobili. Gli attuali sistemi di trasporto urbano sono ancora basati su vecchi schemi e stili di vita, oltre che sull’utilizzo dei combustibili fossili e delle auto: modelli non più all’altezza della realtà odierna.

I prezzi in continuo aumento dei combustibili fossili, l’utilizzo inefficiente dell’energia e le crescenti emissioni di CO2 sono sfide globali che richiedono risposte innovative.

Il progetto eBRIDGE propone un sistema di trasporto a zero emissioni, che vede i veicoli elettrici protagonisti e vettori di miglioramento della qualità della vita nelle città e nelle metropoli.

Suo scopo è contribuire a creare città vivibili e vitali, con meno auto, traffico, inquinamento, rumore e con più spazio per godersi la vita.

Fulcro del progetto è l’introduzione dei veicoli elettrici nelle flotte automobilistiche in 7 città pioniere, le cosidette “Driver of Change”, che stanno testando soluzioni innovative per fare della mobilità elettrica la protagonista del sistema di mobilità urbana.

Conformemente alle proprie necessità e condizioni, ogni città sta portando avanti azioni tese a ottimizzare il rendimento delle flotte elettriche, testare e lanciare soluzioni che aumentino la convenienza e la facilità d’uso delle offerte di car sharing e la conoscenza della mobilità elettrica per il trasporto urbano e pendolare.

I 7 “Driver of Change” sono in Germania, Austria, Spagna, Italia, Regno Unito e Portogallo e hanno l’obiettivo di diventare i promotori del cambiamento dentro e fuori le loro comunità.

Berlino

Berlino, capitale della Germania, è una metropoli con 3,3 milioni di abitanti. Città in continua trasformazione, è terreno fertile per la ricerca e per l’innovazione. Una fitta rete di trasporti, pochi possessori d’auto e un sistema di car sharing con oltre 3.500 veicoli rappresentano l’ideale punto di partenza di nuovi concetti di mobilità.

Comuni austriaci

A differenza della tendenza globale, il car sharing in Austria è rimasto statico negli ultimi 15 anni. L’introduzione della mobilità elettrica da un lato e l’ingresso di nuovi operatori dall’altro hanno rivitalizzato il settore.

Vigo

Vigo è una grande città situata nella provincia di Pontevedra, nella costa nord ovest della Spagna. Come città portuale, Vigo gioca un ruolo strategico per il turismo regionale e per le solide infrastrutture di trasporto che ne fanno un punto nevralgico della Galizia e del nord del vicino Portogallo.

Valencia - Palma

L'area metropolitana di Valencia, con 1.700.000 abitanti, è il terzo maggior agglomerato urbano in Spagna. Negli utlimi anni la regione ha fatto notevoli investimenti per migliorare il trasporto urbano con il compito di promuovere l’uso di modalità sostenibili di trasporto.

Milano

Milano, nell’Italia settentrionale, è la seconda città d’Italia per dimensione e capoluogo della Lombardia. Si estende per 182 km2 e conta 1.350.000 abitanti. Nel 2015 ospita EXPO, evento per il quale si prevedono circa 20 milioni di visitatori nel corso dell’anno. Ha perciò pianificato un rafforzamento del sistema di trasporto urbano e introdotto una zona a traffico limitato e a pagamento per gli automobilisti, la cosidetta Area C.

Lisbona

Lisbona è la capitale del Portogallo, con una popolazione di 547.773 abitanti. La città si trova sulla riva destra del fiume Tagus, nel cuore del Paese, essendo il suo maggior centro economico e politico, cosmopolita e dinamico, come risultato di centinaia di spostamenti quotidiani registrati dalla sua popolazione fluttuante e residente.

Carmarthenshire

Carmarthenshire è una delle 22 divisioni amministrative (Contee) del Galles. È la terza Contea gallese per dimensioni e la quarta per popolazione (183.000 abitanti).

footer