Newsletter

Introduzione

eBRIDGE - Mobilità Urbana 2020: potenziare le flotte elettriche nelle città europee

La mobilità è un bisogno universale e un incentivo allo sviluppo economico. Le città europee devono consentire a migliaia di persone e beni di muoversi ogni giorno, rendendo l'esistenza eccitante, ma anche una sfida. Traffico, pessima qualità dell'aria, frastuono e costanti ritardi riducono la qualità della vita, ne aumentano i costi e sono la routine quotidiana dei cittadini. In eBRIDGE pensiamo che ci siano modi più intelligenti di muoversi in città e li definiamo Mobilità Urbana 2020.

eBRIDGE è un progetto co-finanziato dall'Unione Europea, per promuovere le flotte elettriche e gli spostamenti urbani nelle città europee. Intendiamo portare innovazione e nuove tecnologie per trasformare la mobilità odierna in una più pulita, efficiente e sostenibile.

Nel corso di eBRIDGE esploreremo le alternative agli attuali modelli di spostamento e  cercheremo di capire se la mobilità elettrica è un'opzione percorribile, in grado di rendere le città luoghi più vivibili, vivaci, con servizi di trasporto di elevata qualità per i cittadini e una vita più piacevole.

Di che cosa si occupa eBRIDGE?

Sebbene i veicoli elettrici rispondano a tutte le richieste per essere fra i maggiori protagonisti del trasporto urbano di un prossimo futuro  - sono puliti, efficienti, silenziosi e implicano bassi costi di manutenzione - occorre abbattere grandi ostacoli alla loro diffusione, fra cui lo scarso consenso degli utenti, dovuto anche a costi d'acquisto più elevati rispetto a quelli delle auto convenzionali.

A certe condizioni e con chiare politiche in atto, per esempio una crescente percentuale di risorse d'energia rinnovabile nel mix dell'elettricità europea e l'introduzione di innovativi concetti di mobilità urbana, i veicoli elettrici possono contribuire a superare questo impasse e a promuovere la mobilità sostenibile.

eBRIDGE vuol dimostrare come l'introduzione dei veicoli elettrici nelle flotte per spostamenti urbani di lavoro e di piacere possa contribuire a migliorare il mercato della mobilità elettrica.

Vogliamo convertire le flotte urbane all'elettrico e incoraggiare questo sistema di motorizzazione fra gli utilizzatori d'auto e i responsabili flotte di aziende pubbliche e private, offrendo loro ottimi servizi e coinvolgendoli con azioni di marketing e promozioni mirate.

Il progetto è iniziato ufficialmente nell'Aprile 2013 e finirà nel Marzo 2016. Sette casi di studio - definiti "Drivers of Change" - con eterogenee condizioni di partenza assicurano risultati a largo spettro.

Berlino, una selezione di comuni austriaci, Vigo, Valencia - Palma, Milano, Lisbona e il Carmarthenshire stanno sviluppando azioni per migliorare le prestazioni delle flotte, testare e lanciare soluzioni che aumentino la convenienza e la facilità d'uso dell'offerta di car sharing e che incrementino la notorietà fra i target group e stakeholders rilevanti, coinvolgendoli con azioni di marketing che promuovono la mobilità elettrica per gli spostamenti in città e da pendolari.

Il Team

Il team di eBRIDGE è costituito da 13 partner provenienti da diversi Paesi: Germania, Austria, Spagna, Italia, Portogallo e Regno Unito. Ne fanno parte tecnici esperti, docenti universitari, associazioni, pubbliche amministrazioni, aziende del settore mobilità, operatori dei trasporti pubblici e del car sharing.

Produzioni

Le produzioni di eBRIDGE hanno lo scopo di invitare i responsabili flotte e gli utilizzatori d'auto alla mobilità elettrica.

  • Start Up Kit eBRIDGE - Linee guida e Toolkit per assistere gli attori chiave ad aumentare i veicoli elettrici nelle loro flotte, così come a migliorare le misure di potenziamento delle prestazioni complessive.
  • Azioni per incrementare il numero degli stakeholders interessati e di coloro che decidono presso aziende, autorità locali e istituzioni, affinché portino i veicoli elettrici nelle loro flotte e/o introducano una flotta elettrica.
  • Azioni per favorire l'abitudine alla mobilità elettrica e per introdurla come opzione all'interno delle decisioni quotidiane di viaggio. Gli utilizzatori d'auto, indipendentemente dallo scopo degli spostamenti, si sentiranno più a loro agio a usare i veicoli elettrici. 
footer